DESIGNSTART  by REDISEGN Association,

PIVA  04934430754, 2018

Lecce Via Frà Nicolò de Lequile n3

Dario Giancane

Arnesano - Lecce

"Il mio lavoro è un continuo corteggiamento: fidarsi delle proprie emozioni, lasciarsi andare a ciò che il destino ha scritto per me."   

Dario Giancane

Storia: Nato a Lecce, Dario cammina e cresce in questa città, attraversando piazze e piazzette, incrociando lo sguardo con suggestive presenze scolpite e decorate della Lecce barocca, dal bronzo al marmo, alla dolce pietra, alle meravigliose facciate di casali rinascimentali. Dario ha avuto la fortuna di spiare e “rubare” le antiche tecniche fabbrili del padre, Salvatore, tra gli ultimi maestri di una artigianalità perduta. Gli studi contemporanei in età adulta in Accademia gli hanno permesso poi di affinare il gusto estetico e scegliere le varie collaborazioni che continua a coltivare tutt’ora.

Segni particolari:  La produzione del laboratorio Giancane comincia molto prima dell’esperienza di Dario tramite il padre Salvatore che nel 1979 apre il suo laboratorio. Le prime opere si possono ammirare nella chiesa Madre di Arnesano o  nelle varie cappelle private dei cimiteri di molti centri della Puglia. Dal 1985 per otto anni ha ricoperto la prestigiosa carica di fabbro di fiducia della Banca d'Italia, ma sin dall'inizio si dedica alla realizzazione di candelabri, piantane, tavoli, bassorilievi in rame, riproduzioni di animali e altra oggettistica; tutti lavori che si riflettono nella produzione che porta avanti Dario con l’obiettivo di connettere i diversi punti d’osservazione sull’estetica dei componenti dell’arredamento contemporaneo attraverso la lavorazione delle diverse leghe. Il pezzo d’arredo acquista un’importante valenza artistica e concettuale, diventa opera creativa, un fine non un mezzo, proprio perché l’arte è disinteressata anche quando è commissionata. 

Produzione attuale: La produzione del laboratorio Giancane è caratterizzata dalla lavorazione di tutti i tipi di leghe metalliche con una maggiore attenzione verso l’uso del ferro, fino al rame e all’ottone. Il punto forte deriva dalla sperimentazione della tecnica chiamata dell’ageminatura rivisitata in chiave contemporanea tramite la fusione di rame/ottone all’interno di incavi creati su lamiera ferrosa.

Dario qual è stato il momento in cui hai capito che la lavorazione del ferro e/o delle varie leghe poteva essere la tua strada? E quanto tutto questo ti emoziona ancora?

Non c'è stato un evento, un momento; era già tutto segnato dentro di me. All'età di 8 anni ho realizzato il mio primo bassorilievo in rame sbalzato, all'interno del laboratorio di mio padre, maestro guida e da lì sono state solo emozioni e voglia di ricerca, di un marchio che mi distinguesse. Da questo infatti è nato il perfezionamento della lavorazione dell'ageminatura o damascatura in rame e ottone che applico nella maggior parte delle mie creazioni scultoree. Tuttora non riesco ad abituarmi alle emozioni che provo facendo il mio lavoro, altrimenti a parer mio non si vive. E' una bellissima storia d'amore, nella quale il fuoco è sempre acceso, la passione giornaliera rende tutto unico. E' un continuo corteggiarsi, un reciproco rispetto, reciproca fiducia. Io non parlo, non penso più a nulla, l'amore infinito mi sale nell'anima, e me ne vado lontano, molto lontano, lieto. 


Com'è cambiato Dario in questi anni in cui il mondo dell’arte richiede sempre di più persone qualificate e innovative? E come ti vedi tra qualche anno?
Sono cambiato molto e per questo devo dire solo grazie; l’arte mi ha preso per mano dopo momenti bui, "ci siamo guardati negli occhi". Il destino ha voluto questo incontro e anche se ci sono giorni tristi, dove questo amore viene a mancare, ma non perché finisce, semplicemente perché lontano fisicamente da me, arrivano poi giorni di infinita passione che ti ridonano la vita. Tutto questo non finirà mai, ho trovato il mio alter ego. Tra qualche anno... non lo so! Sogno semplicemente che tutto questo che ho raggiunto sin' ora non finisca mai, che vada sempre più perfezionandosi, e che " mi porti per mano " ovunque.
 

Dario Giancane

Fabbro

Animated GIF-source 2.gif
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Icon YouTube